I vibratori che non hai mai provato: ecco i modelli imperdibili

vibratori femminili

Perché nessuna donna dovrebbe fare a meno del vibratore

Anche se culturalmente la masturbazione femminile è un fenomeno di cui si parla poco, il vibratore è uno degli oggetti più preziosi per ogni donna.

Masturbarsi è infatti importante per almeno 3 motivi:

  1. stimola la lubrificazione della vagina;
  2. permette alla donna di maturare una più completa consapevolezza del proprio corpo e dei possibili piacere sessuali,
  3. contribuisce al benessere psichico.

Per godere appieno dei benefici della masturbazione, e vivere il piacere in modo completo e sicuro per la salute della vagina, è necessario avere i sex toys adatti.

Sono infatti da evitare i dildo improvvisati perché non sicuri e comunque non in grado di procurare quel piacere intenso e profondo che ogni donna merita di conoscere.

Il vibratore rabbit e la sua diffusione

vibratore sexy bunny

Tanti tipi di giochi erotici

I vibratori non sono più un tabù

Fino a pochi anni fa, parlare di vibratori era assolutamente impossibile: una serie di tabù sociali, culturali, religiosi, impedivano di parlare di strumenti per il piacere personale, solitario o di coppia.

Solo di recente, il progressivo sdoganamento sociale di certi argomenti, prima considerati scabrosi, ha permesso alle persone di potersi avvicinare al mondo dei sex toys.

Continua a Leggere

Dalle manette alla corda: tutti gli accessori bondage più sexy

accessori bondage

Legami, umiliami ma… fammi godere.

Il godimento assoluto che si prova nell’essere legati.

Il bondage esplora quelle infinite sfaccettature della sessualità umana, che hanno trovato nuovo impulso dalla consapevolezza che nella sfera erotica tutto è “bello se piace”. Seguendo questa basilare regola, che a volte vale anche nella vita “normale”, sono molti coloro che trovano estrema soddisfazione nell’asservire, (o nell’asservirsi) altre persone al loro volere. In questa situazione grande attenzione va riservata a una pratica antichissima, usata già dagli antichi giapponesi, che vede la costrizione tramite legature del proprio partner.

Continua a Leggere